Cinque alloggi pet friendly, testati personalmente.

Ogni volta che io e Lui pensiamo di fare qualche viaggetto Palmiro ci guarda dubbioso, chiedendosi “Mi porteranno con loro? Devo raggiungere il mio obiettivo di marcare il mondo…” e ogni volta, dopo aver deciso la meta, inizia il totogol su quale struttura ci possa ospitare con peloso a seguito.

Credo che molti si trovino ad affrontare questa problematica, così ho deciso di scrivere una breve lista su alloggi pet friendly testati personalmente.

Di solito per le nostre ricerche partiamo da Airbnb, scegliendo appartamenti interi.

Questa scelta è dettata oltre che da esigenze di privacy, anche per evitare malintesi con altri ospiti della casa a causa del cane, che non si sa mai…passiamo poi a setaccio Booking. Una piacevole recente scoperta è stata Wimdu, un sito tedesco che funziona più o meno come Airbnb, probabilmente un po’ più costoso negli alloggi, ma altrettanto valido.

Continua a leggere

Andalusia: la Playa de Bolonia e l’Oceano Atlantico

Ore 8:30 di mattina, pranzo al sacco, appuntamento al parcheggio del centro sportivo del mio quartiere. Mati, la mia amica di Siviglia, ci aspetta. Per me e Palmiro è stata dura uscire così presto di casa di sabato mattina (ok ok, lo è stato per me che sono una dormigliona), ma la voglia di andare al mare ha vinto su tutto. La meta è Bolonia, assonanza familiare, dove Mati e la sua amica avrebbero scalato, mentre io e Palmiro ci saremmo goduti questa spiaggia che non abbiamo mai visto.

Una volta partiti, la prima parte del viaggio è stata molto silenziosa, cosa molto strana in verità, trovandomi in auto con due spagnole, ma probabilmente l’alzataccia ha messo a dura prova anche loro.

Però il pit stop arriva in nostro soccorso: desayuno! mentre palmiro sgambetta un po’ in giro, le tostadas (io pomodoro e olio, loro con l’immancabile jamon) e i succhi d’arancia freschi ci aiutano a riattivare le sinapsi. La giornata finalmente prende piede!

Rimessi in marcia, le mie due guide iniziano a parlarmi della zona dove andremo, spiegandomi che la spiaggia che visiteremo sarà completamente selvaggia, priva di qualsivoglia Chiringuito, a differenza delle spiagge limitrofe, le quali, mentre prima erano mete preferite degli Hippies, ora sono diventate estremamente di moda, perdendo quindi un po’ del loro fascino, ma arricchitesi comunque del fascino dei surfisti! Continua a leggere

Siviglia day by day: il Glorieta di Bécquer.

E’ da tanto tempo che non scrivo nel mio blog, sebbene le idee e gli spunti non siano mancati. E’ appena passato un periodo ricco di cose da fare e a cui pensare, ma ora, tornata, tocca mettermi assolutamente in pari!

Sebbene Siviglia sia in pieno fermento e frenesia tra Semana Santa e Feria, vorrei  presentarvi un piccolo angolo di quiete, ricco di romanticismo e dal sapore francese.

Accanto alla famosa Plaza de España c’è un’oasi pubblica liberamente visitabile, regalata nel 1893 alla città di Siviglia dalla Infante Maria Luisa: il Parque di Maria Luisa, appunto.

Questi giardini ricoprono una superficie di ben 34 ettari, sono ricchi sia nella flora che nella fauna, ospitando piante di origine esotica e una gran varietà di volatili tra cui esemplari di pavoni reali.

Il Parque di Maria Luisa nasconde in seno gioielli architettonici e naturali, che rivela ai nostri occhi quasi con pudicizia, dietro opulente fronde o maestosi tronchi di alberi centenari, guidandoci per mano ad osservare questo cuore verde con innocente stupore, curiosi e sognanti.

Continua a leggere

Siviglia day by day: Polígono San Pablo

Con questo articolo inauguro una nuova rubrica del blog, dedicata interamente a Siviglia, alle sue curiosità, ai suoi luoghi e alla sua quotidianità.

Inizio quindi dalla zona in cui vivo, che si chiama Polígono San Pablo.

Nell’Ottobre del 2010 questo quartiere ha ospitato un’iniziativa artistica, Artes para Todos, progetto internazionale supportato dall’ONU e ideato da Peter Claesson, il cui obiettivo era diffondere “Los objetivos del Milenio” delle Nazioni Unite, come l’educazione, l’uguaglianza tra i generi, la cura e il rispetto dell’ambiente, l’indipendenza della donna.

Il mezzo scelto per questa missione è stata la street art: attraverso l’esposizione di una serie di murales e sculture che avessero come tema centrale “Los objetivos del Milenio” delle Nazioni Unite, si intendeva sensibilizzare il pensiero comune, migliorando e arricchendo con l’Arte l’immagine urbana della città.

Continua a leggere

In giro per l’Andalusia: Carmona

Carmona, un piccolo “pueblo” che dista da Siviglia una trentina di kilometri, fa parte del Caminos de pasión, un percorso nel cuore dell’Andalucia che si snoda tra otto paesini, alfieri del folclore e delle tradizioni religiose, culturali e gastronomiche andaluse.

Il Caminos de pasión passa tra Alcal la Real in provincia di Jaén; Baena, Cabra, Lucena, Priego de Córdoba e Puente Genil nella provincia di Córdoba; Carmona e Osuna nella provincia di Siviglia.

Proveremo a visitare tutti gli otto comuni (municipios), complice il tempo mite del Sud della Spagna anche di inverno.

Partiamo quindi in una soleggiata domenica mattina, curiosi di visitare (Lui e Lei) e di annusare e marcare (Palmiro) un nuovo posto.

Continua a leggere

Prossima tappa: Lisbona

Per il giorno di Natale abbiamo pensato di girovagare un po’ per Lisbona.

Mi hanno detto che questa antica signora, ricca e allegra, profumi di cannella. Per me, ragazza del Sud Italia, un Natale senza cannella non mi sembrerebbe tale e quindi con contentezza mi farò guidare tra le sue vie, seguendo aromi di mandorle e dolci speziati. Fino a trovarli e a  gustarli con beatitudine!

E quindi eccoci con Palmiro, che approva, intenti a sfogliare una guida:

per farci una vaga idea di cosa poter vedere in un paio di giorni. 

So, stay tuned, e auguri di buon natale a tutti!!!💙💚💛💜

Prima dell’imbarco, una breve sosta a Civitavecchia

Ed eccoci finalmente al fatidico 30 novembre.

Tutto inizia per il meglio, infatti a poche ore dall’imbarco la Grimaldi ci avvisa gentilmente che la partenza è posticipata di due ore; nuovo orario di partenza: ore 01:00 di notte, nuovo orario di arrivo non è dato saperlo. Bene.

Comunque, dato che avevamo già caricato la macchina,

abbiamo deciso di partire ugualmente secondo i nostri programmi senza tener conto del ritardo, anche perché qualcosa da fare in quel di Civitavecchia lo avremmo sicuramente trovato. Continua a leggere